PROMOTIO SUB AUSPICIIS PRAESIDENTIS REI PUBLICAE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI GIURISTI IN UNGHERIA E AUSTRIA (QUADRO STORICO E ATTUALE)

Gábor HAMZA*

Para citar este artículo puede utilizarse el siguiente formato:

Gábor Hamza (2014): “Promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae con particolare riferimento ai giuristi in Ungheria e Austria (Quadro storico e attuale)”, en Revista europea de historia de las ideas políticas y de las instituciones públicas, n. 7 (septiembre 2014). Puede leerse este artículo en línea en el siguiente sitio: http://www.eumed.net/rev/rehipip/07/promotio.html


Riassunto: Oltre all’Ungheria, questa forma solenne nonché eccezionale di promozione è riconosciuta in Austria (Promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae). Tra il 1918 e il 1952, all’epoca della Prima Repubblica, la promotio sub auspiciis Imperatoris fu sospesa in Austria. Questa promozione fu reintrodotta in base al decreto (Dekret) del ministro dell’educazione. In Ungheria, la Promotio sub auspiciis Rei publicae popularis fu reintrodotta nel 1958. In 1990 questa forma di promotio si chiama, come in Austria, Promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae.

Parole chiave: Theodor Körner, Presidente dello Stato, Promotio sub auspiciis Gubernatoris, Promotio sub auspiciis Imperatoris, Promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae, Promotio sub auspiciis Rei publicae popularis, Promotio sub auspiciis Regis, Regnum Hungariae, Sindaco.

Abstract: The solemn as well as exceptional form of the Promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae exists today only in two countries, namely in Austria and in Hungary. It has to be mentioned that this solemn Promotio was suspended in Austria between 1918 and 1952. The Promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae was reestablished by virtue of the edict (decree) of the minister of education. In Hungary the Promotio sub auspiciis Rei publicae popularis was reintroduced in 1958. In 1990 this form of promotio was renamed, as it is called in Austria, Promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae.

Keywords: Theodor Körner, Presidente dello Stato, Promotio sub auspiciis Gubernatoris, Promotio sub auspiciis Imperatoris, Promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae, Promotio sub auspiciis Rei publicae popularis, Promotio sub auspiciis Regis, Regnum Hungariae, Bürgermeister.

1. È un fatto alquanto triste che da 41 anni non abbia avuto luogo una laurea sub auspiciis Praesidentis Rei publicae alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi „Eötvös Loránd” (ELTE). Dal 1958, le ultime promozioni sub auspiciis Praesidentis Rei publicae furono nel 1964 (un giurista) e nel 1973 (due giuristi). Questa forma solenne di promotio è ormai quasi sconosciuta tra gli studenti di oggi, nonostante essa sia un avvenimento accademico di grande importanza, il quale influisce anche sul prestigio dell’università stessa.

2. In Ungheria, ovvero nel Regno d’Ungheria (regnum Hungariae), il primo a ricevere la promozione sub auspiciis Regis fu il barone Ignác Eötvös (1786-1851), padre di József Eötvös (1823-1871) e nonno del Loránd Eötvös (1848-1919) il cui nome porta dal 17 settembre 1950, in base al decreto-legge (in ungherese: törvényerejű rendelet) nr. 35 dell’anno 1950 del Consiglio Presidenziale, l’Università degli Studi „Eötvös Loránd” fondata nel 1635 a Nagyszombat (attualmente Trnava, in Slovacchia, Tyrnau in tedesco, Tyrnavia in latino) avente sede a Budapest. Ignác Eötvös ricevette in occasione della promotio sub auspiciis Regis una collana d’oro („Goldkette”) di grande valore nel 1804 all’Università Regia (Regia Universitas Studiorum) di Pest. Seguito a questo primo evento nel 1804, questa singolare ed eccezionale promozione (promotio sub auspiciis Regis) diventò parte del sistema di promozione universitaria ungherese. Le condizioni della promotio sub auspiciis Regis erano regolate da un decreto ministeriale (in ungherese: miniszteri rendelet) emesso nel 1893.

3. Dobbiamo sottolineare che, nonostante la forma di governo (sistema costituzionale) dell’Ungheria cambiò diverse volte dalla data della prima promotio sub auspiciis Regis nel 1804, le condizioni e gli elementi principali della promotio sub auspiciis Regis (dopo la Prima Guerra mondiale la promotio sub auspiciis Gubernatoris (del Reggente, in ungherese: kormányzó) fino al 1944, la promotio sub auspiciis Rei publicae popularis dal 1958 nonché la promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae dal 1990 fino ad oggi rimasero invariati. Bisogna sopratutto menzionare che questa laurea (promotio) non aveva (e non ha tutt’ora) requisiti „politici”, ma venne (e viene) consegnata esclusivamente in base a meriti scolastici e scientifici eccezionali.

4. Un elemento in comune della promozione è che la laurea veniva conferita in presenza del capo di Stato o di un suo rappresentante. In occasione di questo evento, fino a 1918 fu il re o il suo rappresentante a essere presente. Nel periodo tra il 1920 e il 1944 fu la competenza del Reggente o, in caso della sua indisponibilità, del suo rappresentante (di solito il ministro del culto e dell’educazione o il sottosegretario del Ministero del culto e dell’educazione) di apparire e di tenere un discorso (Promotio sub auspiciis Gubernatoris). Dobbiamo menzionare che durante 14 anni, dal 1944 e al 1958, non vi furono lauree sub auspiciis Regis (Gubernatoris).

5. Nell’epoca socialista, cioè a partire dal 1958 al 1990, il conferimento della laurea Sub auspiciis Rei publicae popularis avvenne in base al decreto nr. 1-6 del 1958 del Consiglio Presidenziale della Repubblica Popolare Ungherese (Magyar Népköztársaság Elnöki Tanácsa, NET). In questo periodo, alla cerimonia solenne fu presente o il presidente del Consiglio Presidenziale (in ungherese: Elnöki Tanács Elnöke) o uno dei 21 membri del Consiglio Presidenziale delegato dallo stesso Consiglio Presidenziale. Il Consiglio Presidenziale (in ungherese: Elnöki Tanács) fu un organo collettivo eletto dal Parlamento unicamerale della Repubblica Popolare Ungherese.

6. La Legge n. XXIII del 1990, la quale amendò della Legge n. I del 1985 sull’educazione, cambiò la denominazione della promozione, cancellando gli elementi che si riferivano alla Repubblica popolare („res publica popularis”). La nuova denominazione divenne Promotio sub auspiciis Praesidis (in seguito, dal 1991: Praesidentis) Rei publicae. Da maggio 1990, è il Presidente della Repubblica che partecipa all’evento, tenendo un discorso secondo le tradizioni. La formula sub auspiciis Praesidentis si riferisce infatti alla presenza del Presidente della Repubblica (dello Stato).

7. Dobbiamo menzionare che questa forma di promotio fu conferita in diverse università situate sul territorio dell’Impero Austro-Ungarico: all’Università di Cracovia, fondata nel 1364, all’Università di Lemberg (Lviv, Lvov, Leopoli) e all’Università di Praga fondata nel 1348. A Cracovia per esempio il rinomato storico polacco, Oskar Halecki (1891-1973) ricevette la promotio sub auspiciis Imperatoris nel 1913. Inoltre, non è da escludere che la promotio sub auspiciis Imperatoris fosse stata conferita anche all’Università di Pavia, fino all’unificazione dell’Italia avvenuta nel 1861 o più precisamente fino al 1859. E da notare che questa data però necessita ulteriori ricerche. Originariamente, il ius promovendi sub auspiciis Imperatoris (Regis) delle università fu un privilegio conferito dal sovrano (imperatore o re) che significava il riconoscimento dell'alto rango accademico dell’istituto di educazione.

8. Oltre all’Ungheria, questa forma di promozione è riconosciuta anche in Austria (Promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae). La prima promotio sub auspiciis Imperatoris ebbe luogo molto probabilmente nel 1625, durante l’impero (regno) di Ferdinando II (1619-1637), imperatore del Sacro Romano Impero, arciduca d’Austria e re d’Ungheria e di Boemia. Nel secolo XVIII, durante il regno di Maria Teresa, fu permesso anche il conferimento di questa laurea sotto patrocinio imperiale anche agli studenti di origine non nobile. Le condizioni della promotio sub auspiciis furono regolate da un decreto (Erlass) emesso dal Ministerium für Cultus und Unterricht imperiale il 28 agosto 1888. La persona promossa sotto patrocinio imperiale riceveva una collana d’oro di grande valore o una medaglia ritraente l’imperatore. Dopo il 1888, la laurea ebbe come „premio” un anello con brillanti, rimesso dal rappresentante dell’imperatore, generalmente il governatore (Statthalter) della provincia ereditaria (in tedesco: Kronland) ove si trovava l’università promuovente il candidato. Tra il 1918 e il 1952, all’epoca della Prima Repubblica (Erste Republik) e in seguito alla Seconda Guerra mondiale, la promotio sub auspiciis Imperatoris fu sospesa in Austria (in tedesco prima Deutsch-Österreich e poi Österreich).

9. Questa promozione solenne fu reintrodotta in base al decreto del ministro dell’educazione (Unterrichtsminister) del 5 marzo 1952. La prima promozione fu conferita dall’Università di Innsbruck in presenza del presidente della Repubblica Federale, Theodor Körner nel 1952. A causa della struttura federale della Repubblica (Federale) d’Austria (Republik Österreich), sono presenti alla cerimonia il presidente della federazione (Bundespräsident) nonche il presidente del Bundesland (Landeshauptmann). Per esempio a Vienna il sindaco [il quale è sia il presidente della provincia (Landeshauptmann) sia il sindaco della città (Bürgermeister)] è presente. Durante la cerimonia, la persona promossa viene premiata con un anello d’oro ritraente lo stemma nazionale e il nome della persona promossa sub auspiciis Praesidentis Rei publicae. La laurea viene conferita dal senato universitario (accademico) (in tedesco: Universitätssenat). Tra il 1952 e il 2012, in Austria hanno avuto luogo 1042 promozioni. Nonostante l’elevato numero di studenti, solo pochi giuristi sono stati promossi sub auspiciis Praesidentis Rei publicae.

10. In Ungheria, la promotio sub auspiciis Praesidentis Rei publicae può avvenire se lo studente si laurea con massimi risultati. Dal 1958 è condizione della promozione anche il massimo voto nel corso dell’educazione superiore e universitaria. Questo significa che il candidato può essere promosso soltanto se ottiene il massimo dei voti a partire dalla prima classe del liceo o della scuola media (in ungherese: gimnázium o középiskola) fino alla laurea universitaria. In Ungheria, nell’educazione superiore e universitaria il massimo dei voti è „ottimo” (in ungherese: jeles, kiválóan megfelelt),mentre nei corsi di dottorato è summa cum laude). E da sottolineare che finora in Ungheria soltanto nove giuristi hanno avuto questa promotio nelle facoltà di giurisprudenza aventi sede a Budapest, a Pécs e a Szeged.

Recibido el 17 de septiembre de 2014. Aceptado el 26 de septiembre de 2014.


Nota Importante a Leer:

Los comentarios al artículo son responsabilidad exclusiva del remitente.

Si necesita algún tipo de información referente al artículo póngase en contacto con el email suministrado por el autor del artículo al principio del mismo.

Un comentario no es más que un simple medio para comunicar su opinión a futuros lectores.

El autor del artículo no está obligado a responder o leer comentarios referentes al artículo.

Al escribir un comentario, debe tener en cuenta que recibirá notificaciones cada vez que alguien escriba un nuevo comentario en este artículo.

Eumed.net se reserva el derecho de eliminar aquellos comentarios que tengan lenguaje inadecuado o agresivo.

Si usted considera que algún comentario de esta página es inadecuado o agresivo, por favor, pulse aquí.

Comentarios sobre este artículo:

No hay ningún comentario para este artículo.

Si lo desea, puede completar este formulario y dejarnos su opinion sobre el artículo. No olvide introducir un email valido para activar su comentario.
(*) Ingresar el texto mostrado en la imagen



(*) Datos obligatorios


REVISTA EUROPEA DE HISTORIA DE LAS IDEAS POLÍTICAS Y DE LAS INSTITUCIONES PÚBLICAS es una revista académica, editada y mantenida por Servicios Académicos Intercontinentales S.L., Sitio alojado en Gunzenhausen, distrito de Weissenburg-Gunzenhausen,
Baviera, República Federal de Alemania. http://www.eumed.net/rev/rehipip/.
La revista dejó de depender de la Universidad de Málaga en noviembre de 2013.

Para cualquier comunicación, envíe un mensaje a mjpelaez@uma.es o seghiri@uma.es


Presidente del C.R.: Antonio Ortega Carrillo de Albornoz
Director: Manuel J. Peláez
Editor: Juan Carlos Martínez Coll

ISSN versión electrónica: 2174-0135
ISSN versión impresa: 2386-6926
Depósito Legal: MA 2135-2014

Número actual
Presentación
Normas de Publicación
Hemeroteca
Consejo de Redacción
Evaluadores Externos
Otras Revistas de EUMEDNET
Servicios Academicos Internacionales > Eumed.net > Revistas > rehipip